Contenuto

Dismissioni, si allungano i tempi

Una brusca frenata sulle dismissioni immobiliari. Quello che fino a un mese fa sembrava essere un possibile antidoto alla crisi immobiliare e alla paralisi del settore è diventato un obiettivo lontano da raggiungersi. In un’audizione alla Camera, infatti, il ministro dell’Economia Vittorio Grilli ha spiegato che la precondizione a tutto è avere un censimento completo del patrimonio pubblico, che è in larga parte negli enti locali, e purtroppo, ha detto: «ad oggi soltanto il 53% degli enti locali ha risposto». Il ministro ha segnalato la necessità, per portare avanti questa operazione, di mettere in moto la macchina amministrativa, già messa in moto, composta da diversi pezzi, come il Demanio, la Sgr incaricata e la Cassa depositi e prestiti. Si tratta, ha sottolineato: «di una sfida importante su cui si è a lungo riflettuto». Ma tutto questo ha bisogno di un’accurata regia e coordinamento. E, a tal proposito Grilli ha annunciato che entro la fine del mese di ottobre farà una proposta all’Esecutivo.

Banner pubblicitario. Link esterno al mensile digitale dell'edizione calabra. Il contenuto potrebbe essere NON accessibile.
Sito realizzato da Semeru s.r.l.