Contenuto

Tribunale Catanzaro

IndirizzoVia Gaetano Argento 88100 Catanzaro
TelefonoTel. 0961/885111

Bando d'Asta 37/02

Procedura Nr.37/02
Metratura0
Stato Immobile 
DescrizioneN. 4 Lotti : Villa bifamiliare e terreni agricoli
IndirizzoPalermiti(CZ)
Pubblica il1/24/18
Scadenza3/14/18
Senza incanto3/14/18
Con incanto 
Aggiornata il1/24/18 10:35 AM
TipologiaMISTO
Importo 
TribunaliTribunale Catanzaro
Testo Ufficiale
TRIBUNALE DI CATANZARO
Cancelleria Esecuzioni Immobiliari
IL GIUDICE DELL'ESECUZIONE
G.E. Dott.ssa Song Damiani, nella procedura esecutiva immobiliare recante il  n. R.G.E. 37/02 fissa la vendita senza incanto del compendio pignorato di seguito descritto per l’udienza del giorno 14 marzo 2018
LOTTO 1: “”Piena proprietà per la quota di 500/1000 relativamente a villa bifamiliare in corso di costruzione ubicata in Località Castania, in Palermiti, Viale Regina Elena (CZ); presenta superficie lorda coperta pari a mq 990 circa (oltre una superficie a balconi di mq 23,50 circa) dislocata su tre livelli (seminterrato, piano terra e piano primo). Intorno ad essa si estende un’area di mq 1.770 circa. Su una delle unità abitative adiacenti sono stati eseguiti alcuni interventi edilizi, tra quelli necessari per il suo completamento , per cui essa si trova, rispetto all’altra porzione di fabbricato, in uno stadio più avanzato di realizzazione. Piena proprietà per la quota di 500/1000 relativamente a terreno di mq 280, ricadente in zona a verde agricolo, asservito alla costruzione. Piena proprietà per la quota di 1000/1000 relativamente a terreno  di mq 16.850, ricadenti in zona verde agricolo. Sulla particella 95 del foglio di mappa 13 si trovano due fabbricati: uno adibito ad alloggio-magazzino, in muratura portante, in blocchi e con tetto in legno a falde, coperte da manto in coppi; l’altro adibito a deposito in legno con tetto a falde. Piena proprietà per la quota di 1000/1000 relativamente a terreni di mq 1.170, ricadenti in zona verde agricolo””.
Prezzo base d’asta euro 54.499,74
Offerta minima euro 40.874,80
LOTTO 2: “” Terreno agricolo, ubicato in Palermiti (CZ) di forma irregolare e giacitura moderatamente declive, esteso per mq 26.878 (Ha 2.68.78). La superficie è ulivetata, con presenza di circa 600 piante di ulivo di 5- 6 anni di età””. 
Prezzo base d’asta euro 11.509,76
Offerta minima euro 8.632,32
LOTTO 3:””Terreno agricolo, ubicato in Palermiti, di forma vagamente trapezoidale e giacitura declive, esteso mq 3.660. La superficie agraria, riferibile ad un pascolo, è coperta da vegetazione erbacea ed arbustiva spontanea, con tracce evidenti di bruciatura per recente passaggio di fuoco””.  
Prezzo base d’asta euro 584,82
Offerta minima euro 438,61
LOTTO 4: “”Terreno agricolo, ubicato in Palermiti (CZ), di mq 42.754 (Ha 4.27.54). Il fondo è costituito da 3 corpi vicini (2 aventi un punto di contatto ed il terzo a brevissima distanza dal resto), ognuno dei quali presenta forma irregolare e giacitura declive, inframezzata da ridotte superfici pianeggianti. La superficie agraria è riferibile  ad un seminativo – pascolo con ridotte superfici pianeggianti coltivate ad ortaggi, tra le quali, sono impiantati alcuni fruttiferi. Sul corpo centrale del fondo è stato realizzato un gazebo in legno””.  
Prezzo base d’asta euro 9.175.04
Offerta minima euro 6.881,28
Gli immobili, venduti nello stato di fatto e di diritto in cui si trovano, sono meglio descritto nella relazione di stima consultabile in Cancelleria.
DISPONE CHE LA VENDITA AVVIENE ALLE SEGUENTI CONDIZIONI
La vendita avrà luogo senza incanto ai prezzi - base sopraindicati per ciascun lotto ed in caso di gara tra più offerenti con offerta minima pari a 1000,00 euro per il lotto n.1; euro 500,00 per i restanti lotti, con esclusione del lotto n. 3 la cui offerta minima è pari ad euro 100,00. Ciascun offerente, ai sensi dell’art. 571, comma 1, c.p.c., tranne il debitore, è ammesso a formulare offerte per l’acquisto personalmente o a mezzo di procuratore legale, anche a norma dell’art. 579, comma 3, c.p.c.. Ogni offerente per essere ammesso alla vendita dovrà depositare in Cancelleria, entro le ore 12.00 del giorno antecedente la vendita, una busta sigillata recante la data della vendita ed il nome del Giudice e contenente domanda di partecipazione (secondo lo stampato fornito dalla stessa Cancelleria) in bollo, fotocopia del documento d’identità nonché un Assegno Circolare Non Trasferibile intestato a Tribunale di Catanzaro proc. n. R.G.E.37/02 di un importo pari al 10% del prezzo base o dei prezzi offerti a titolo di deposito cauzionale. L’aggiudicatario dovrà versare in Cancelleria, il prezzo d’acquisto - dedotta la già versata cauzione - entro il termine di centoventi giorni dalla data di aggiudicazione. Le spese di trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario. L’offerta, nel caso di presentazione da parte di un minorenne, dovrà essere sottoscritta dai genitori, previa autorizzazione del giudice tutelare, da allegare in copia conforme. In caso di dichiarazione presentata congiuntamente da più soggetti, deve essere indicato colui che abbia l’esclusiva facoltà di formulare eventuali offerte in aumento. Non sarà possibile trasferire l’immobile a soggetto diverso da quello che sottoscrive l’offerta; l’offerta è irrevocabile, salvo che:1) il giudice ordini l’incanto; 2) siano decorsi centoventi giorni dalla sua presentazione e la stessa non sia stata accolta. L'offerta non è efficace:1) se perviene oltre il termine stabilito; 2) se è inferiore di oltre ¼ al prezzo stabilito nell’ordinanza emessa alla sopra indicata udienza e più sopra ricordato; 3) se l'offerente non presta cauzione, a mezzo di assegno circolare non trasferibile, in misura non inferiore al decimo del prezzo da lui proposto. Le spese del trasferimento sono a carico dell’aggiudicatario, cui restano riservate le attività ed i costi per la registrazione e trascrizione del decreto nonché per la cancellazione delle formalità pregiudizievoli gravanti sugli immobili acquistati. La vendita è a corpo e non a misura; eventuali differenze di misura non potranno dar luogo ad alcun risarcimento, indennità o riduzione del prezzo. L’offerente, depositando l’offerta, dichiara di conoscere lo stato dell’immobile.
AVVISA
che, ai sensi dell’art. 572 c.p.c. come modificato dalla L. 132/2015, se il prezzo offerto è inferiore rispetto al prezzo base d’asta (fino al 75 % del prezzo base), il G.E. può far luogo alla vendita quando ritiene che non vi sia seria possibilità di conseguire un prezzo superiore con una nuova vendita e non sono state presentate istanze di assegnazione ai sensi dell’art. 568 c.p.c. come modificato dalla L. 132/2015.
DISPONE
che la pubblicità venga effettuata mediante affissione nell’Albo del Tribunale e pubblicazione sul sito www.aste.eugenius.it, sulla “Gazzetta del Sud”. Con avvertimento che in ipotesi di mancato adempimento delle formalità pubblicitarie la procedura sarà dichiarata improcedibile per difetto d’interesse ad agire in executivis. Dispone che nella pubblicità sia omessa l’indicazione del debitore.
Catanzaro, 14 dicembre 2017.
Il G.E.
Il Cancelliere
AggiudicataNo
Sebbene sia stata riposta la massima diligenza nella trascrizione delle informazioni, si declina ogni responsabilità per eventuali errori, omissioni e imprecisioni
Banner pubblicitario. Link esterno al mensile digitale dell'edizione calabra. Il contenuto potrebbe essere NON accessibile.
Sito realizzato da Semeru s.r.l.